saldo e stralcio immobiliare

Saldo e stralcio immobiliare

Il saldo e stralcio immobiliare è una procedura alternativa all’asta giudiziaria che permette di estinguere un debito con un creditore (banca, società di recupero crediti, etc.) offrendo una somma inferiore al dovuto. In cambio, il creditore cancella il pignoramento e l’ipoteca sull’immobile. Presenta diversi vantaggi per i soggetti coinvolti nella compravendita, ma occorre prestare attenzione alla procedura e ai rischi connessi a questa soluzione.

Cosa significa saldo e stralcio immobiliare

Il saldo e stralcio immobiliare è una procedura che permette di estinguere un debito con un creditore, come una banca o un fondo immobiliare, offrendo una somma di denaro inferiore a quella dovuta in origine. In cambio, il creditore accetta di cancellare il debito residuo e di liberare l’immobile pignorato.

Il termine “saldo” fa riferimento ovviamente al pagamento del debito. Lo stralcio immobiliare invece si riferisce alla possibilità del debitore di essere cancellato dall’elenco dei cattivi pagatori potendo così accedere di nuovo ad altri finanziamenti.

Saldo e stralcio immobiliare: come funziona?

La procedura di saldo e stralcio immobiliare prevede una prima valutazione dell’immobile oggetto del debito per determinarne il valore di mercato. Dopodiché il debitore, o un suo delegato, formula una proposta di saldo e stralcio al creditore, indicando la somma che intende versare per estinguere il debito.

Il creditore può accettare o rifiutare la proposta, oppure può avviare una negoziazione con il debitore per trovare un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Se entrambi riescono a definire un accordo, allora viene sottoscritto un contratto di saldo e stralcio che definisce i termini dell’estinzione del debito.

Una volta che il debitore versa la somma concordata al creditore, quest’ultimo in cambio cancella il debito residuo e libera l’immobile pignorato.

Perché ricorrere al saldo e stralcio immobiliare

Gli stralci immobiliari con saldo del debito sono una soluzione adatta ad alcune situazioni più complicate che non hanno determinato in precedenza il saldo di un debito.

Ad esempio, se l’immobile è inagibile o necessita di costose ristrutturazioni, il creditore potrebbe essere più propenso ad accettare una proposta di saldo e stralcio per evitare di dover sostenere i costi di ripristino dell’immobile.

O ancora, se il debitore ha altre proprietà che possono essere utilizzate per estinguere il debito, il creditore potrebbe essere più disposto a negoziare un saldo e stralcio per evitare di dover pignorare tutte le proprietà del debitore.

In generale, se il debitore ha un reddito basso e non è in grado di ripagare il debito, il saldo e stralcio può essere l’unica soluzione per evitare la rovina finanziaria del debitore.

Quanto offrire per il saldo e stralcio immobiliare

Non c’è una formula fissa per determinare quanto offrire per il saldo e stralcio immobiliare. In linea di massima, se il debito è molto alto, il creditore potrebbe essere più propenso ad accettare una proposta di saldo e stralcio con una percentuale di sconto maggiore. Al contrario, se il debito è relativamente basso, il creditore potrebbe essere meno disposto a trattare e accettare una proposta di saldo e stralcio.

Anche le condizioni del mercato immobiliare influiscono sulla cifra da proporre / accettare per un saldo e stralcio. In un mercato immobiliare in crisi, i creditori potrebbero essere più disposti ad accettare sconti per evitare di dover gestire immobili pignorati. Se invece il mercato è in crescita, i creditori potrebbero essere meno disposti a trattare e accettare proposte di saldo e stralcio.

In generale, la percentuale di sconto per un saldo e stralcio immobiliare può variare dal 30% all’80% del debito residuo. È importante però ricordare che il creditore non è obbligato ad accettare la proposta di saldo e stralcio.

Quali sono i vantaggi del saldo e stralcio immobiliare

Il saldo e stralcio immobiliare offre diversi vantaggi sia per il debitore che per il creditore e per questo è una formula spesso utilizzata quando sussiste un debito su un immobile.

Il debitore ha la possibilità di estinguere un debito con una somma inferiore a quella dovuta, liberandosi così da una pesante pendenza finanziaria. Inoltre, consente di evitare la vendita all’asta dell’immobile pignorato, con possibili perdite economiche e il trauma di dover lasciare la propria casa. Di fatto, il creditore accetta di cancellare il debito residuo, evitando al debitore di doverlo pagare in futuro.

Il creditore, invece, ha la possibilità di recuperare il credito, seppure in parte, evitando il rischio di non incassare nulla in caso di asta deserta. Inoltre, evita i costi e le tempistiche lunghe associate alla procedura di esecuzione immobiliare.

Come acquistare un immobile con saldo e stralcio?

Il saldo e stralcio è una procedura che può essere usata in alternativa all’asta immobiliare, per acquistare un immobile pignorato a un prezzo inferiore al valore di mercato. In cambio, il debitore ottiene l’estinzione del debito e la cancellazione del pignoramento.

Dopo aver formulato una proposta di saldo e stralcio al creditore, se questa viene accettata, si firma un accordo specifico. Il rogito notarile trasferisce quindi la proprietà dell’immobile all’acquirente e contestualmente, avviene il pagamento del prezzo e l’estinzione del debito.

Il vantaggio è che con questa modalità è possibile acquistare un immobile a un prezzo inferiore al valore di mercato, evitando inoltre la complessità e l’incertezza dell’asta immobiliare. Il vantaggio per il debitore è, invece, l’estinzione del debito.

Ci sono dei rischi per l’acquisto di una casa a saldo e stralcio?

Ci sono dei rischi nell’acquisto di una casa con saldo e stralcio. Occorre prima di tutto prestare attenzione a proposte troppo vantaggiose, perché potrebbero nascondere una truffa. Quindi, bisogna verificare la regolarità dell’immobile e la situazione debitoria.

Inoltre altri creditori potrebbero intervenire dopo l’acquisto, quindi è fondamentale ottenere la rinuncia agli atti da tutti i creditori. L’acquirente deve considerare che è responsabile di eventuali vizi dell’immobile, quindi è sempre meglio eseguire una perizia accurata prima dell’acquisto.

Il modo più sicuro di affrontare i rischi di un acquisto casa con saldo e stralcio è quello di affidarsi ad un professionista o a uno studio legale specializzato per evitare brutte sorprese.